Corsi accademici I livello

Triennio ordinamentale; Bachelor level EQF6

I Corsi Accademici ordinamentali di primo livello costituiscono la prima fascia dell’alta formazione artistico musicale. Ad essi si accede con il possesso di un Diploma di scuola secondaria superiore, o altro titolo equivalente conseguito all’estero, attraverso il superamento di un esame di ammissione volto ad accertare l’adeguata preparazione dello studente. In caso di spiccate capacità e attitudini, possono essere ammessi anche studenti privi del diploma di istruzione secondaria superiore, che deve comunque essere conseguito prima dell’esame finale.
Al termine del corso di studi si consegue il Diploma Accademico di primo livello.
In seguito al ddl n. 2415 del 6 aprile 2022 dall’A.A. 2022/2023 è consentita l’iscrizione contemporanea a corsi di studio accademici presso i Conservatori e le Università.

Gli studenti non impegnati a tempo pieno negli studi, in virtù di un’attività lavorativa documentata, possono chiedere di seguire un apposito curriculum di studi distribuito in più annualità, fino al doppio della durata normale.

Requisiti di ammissione

Per essere ammessi a un corso di Diploma Accademico di I livello sono richiesti i seguenti requisiti:

  1. Superamento di un esame di ammissione volto ad accertare adeguate competenze musicali, preparazione tecnica e idonea formazione culturale, relativamente al corso di diploma scelto secondo quanto previsto dal D. M 382 maggio 2018. Il programma dell’esame di ammissione è pubblicato nell’apposita sezione del sito del Conservatorio www.conservatoriorovigo.it dedicata alla Didattica;
  2. Possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o un altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo e supportato da diploma supplement o dichiarazione di valore in loco. In caso di spiccate capacità e attitudini è consentita l’ammissione di candidati privi del diploma di scuola secondaria superiore che tuttavia dovrà essere conseguito prima di sostenere la prova finale di Diploma Accademico.

Programma degli esami di ammissione

L’esame di ammissione si suddivide in: prima prova, seconda prova, colloquio di carattere generale e motivazionale. La prima prova tende a verificare le abilità strumentali e la maturità musicale del candidato e dal suo esito dipende il giudizio di idoneità/non idoneità alla ammissione, la seconda le conoscenze teoriche e di cultura musicale di base e dal suo esito dipende la eventuale attribuzione di debiti formativi.
Sono inoltre previste prove di verifica della lingua italiana per studenti stranieri.

Per vedere i programmi dettagliati degli esami di ammissione, scegli il corso all’interno di DISCIPLINE

Competenze Linguistiche

La lingua ufficiale di insegnamento dei corsi è l’italiano. All’atto dell’ammissione ai Corsi Accademici, gli studenti di madrelingua non italiana devono dimostrare, a seguito di test o certificazione valida, di avere acquisito conoscenze, abilità e competenze linguistiche corrispondenti almeno al livello B1 (Common European Framework of Reference for Languages) per i Corsi Accademici di Primo Livello (Triennio) e B2 per i Corsi Accademici di Secondo Livello (Biennio). Agli studenti non in possesso dei requisiti linguistici minimi saranno attribuiti debiti formativi, che dovranno essere colmati possibilmente nel corso del primo anno.

Corsi di lingua italiana per stranieri

I Corsi di lingua italiana per gli studenti del Conservatorio Venezze sono gestiti dalla Società Dante Alighieri di Rovigo, che organizza corsi dal livello A1 al livello C2, offrendo anche corsi specifici di preparazione alla certificazione PLIDA. Per maggiori informazioni consultare il sito della Società Dante Alighieri di Rovigo.

Tasse e contributi

Gli studenti iscritti ai Corsi Accademici di primo  livello sono tenuti al pagamento di quanto indicato nel Regolamento tasse e contributi accademici corsi di Primo e Secondo livello

Per maggiori informazioni si consiglia di seguire la sezione ISCRIVITI

Tasse di Ammissione

Versamenti da effettuare tramite bonifico (le ricevute vanno inserite manualmente nel portale Isidata nella sezione Tasse)

versamento della tassa di esame di ammissione di € 6,04 non restituibile, sul conto corrente postale n. 1016, intestato ad “Agenzia delle Entrate – Centro operativo di Pescara” IBAN: IT45 R 0760103200 000000001016, con la causale “Esame di ammissione” (i candidati stranieri sono esonerati dal versamento di tale tassa).

Versamenti da effettuare tramite portale Isidata

versamento del contributo di € 50,00

Tasse di immatricolazione e di frequenza

Versamenti da effettuare tramite bonifico (le ricevute vanno inserite manualmente nel portale Isidata nella sezione Tasse)

  • tassa di immatricolazione di € 6,04, non restituibile, sul conto corrente intestato ad “Agenzia delle Entrate – Centro operativo di Pescara” IBAN: IT45 R 0760103200 000000001016, con la causale “Immatricolazione corsi propedeutici Conservatorio di Rovigo”.
  • tassa di frequenza (D.P.C.M. 18.05.90 – G.U. serie generale n.118 23.05.90) di € 21,43 da versare sul c/c intestato a “Agenzia delle Entrate – Centro operativo di Pescara” IBAN: IT45 R 0760103200 000000001016, con la causale “Tassa di frequenza anno accademico 2023/2024”. Sono esonerati da tale tassa gli studenti stranieri e in condizione economica disagiata (in conformità alla normativa vigente).

Contributo di assicurazione

Versamenti da effettuare tramite portale Isidata:

  • tassa assicurativa annuale di € 5,90 

Imposta annuale di bollo

Versamenti da effettuare tramite portale Isidata:

L’imposta di bollo di cui al D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642, dovuta sulle domande di iscrizione nella misura di € 16,00 è assolta in maniera virtuale.

Contributo accademico onnicomprensivo annuale

Versamenti da effettuare tramite portale Isidata:

Il contributo accademico onnicomprensivo annuale, approvato dal Conservatorio nell’esercizio della propria autonomia normativa, nel rispetto dei criteri di equità, gradualità e progressività, è così determinato:

Corsi accademici di primo livello € 750,00

In applicazione della delibera del Consiglio di Amministrazione n. 24 del 15/02/2023 il contributo accademico per la frequenza dei corsi di I e II livello di Canto, Canto rinascimentale e barocco, Musica vocale da camera, Musica Applicata e Musica Elettronica, Musica Jazz e Musica pop-rock è aumentato di € 100,00 a partire dall’a.a. 2023/2024.

Il contributo accademico onnicomprensivo annuale per i corsi di I e II livello potrà essere versato in una rata unica all’atto dell’iscrizione, oppure in due rate secondo le seguenti modalità:

  • la prima rata, per il 50% dell’ammontare del contributo, sarà versata contestualmente alla presentazione della domanda di iscrizione, mediante a) portale PagoPa sul sito: https://mypay.regione.veneto.it/pa/home.html
  • la seconda rata, per il 50% dell’ammontare del contributo, sarà versata entro il 31 dicembre 2023 mediante a) portale PagoPa sul sito: https://mypay.regione.veneto.it/pa/home.html

È possibile effettuare il  pagamento dall’area riservata del portale Isidata.

In caso di rinuncia alla prosecuzione degli studi entro trenta giorni dall’inizio delle lezioni o di trasferimento ad altro Conservatorio, lo studente potrà richiedere il rimborso del contributo accademico versato, decurtato di € 150,00 per diritti di segreteria. Gli studenti iscritti sono obbligati al pagamento dell’intera retta annuale nell’ipotesi di ritiro/rinuncia/sospensione in corso d’anno. Si precisa che la rateizzazione dei versamenti dovuti per l’iscrizione ad un determinato anno accademico costituisce, esclusivamente, una mera modalità di pagamento della retta unica annuale, modalità discrezionalmente concessa dall’Istituto per evitare alle famiglie degli studenti esborsi particolarmente onerosi se corrisposti in un’unica soluzione. Pertanto, l’obbligo all’integrale pagamento delle tasse e della retta relative ad un determinato anno accademico viene assunto all’atto dell’iscrizione, indipendentemente dalle dilazioni concesse.

Contributo regionale per il Diritto allo Studio - ESU PADOVA

Le norme in materia di imposta di bollo, esonero e graduazione dei contributi, di cui all’art. 9 del decreto legislativo 29 marzo 2012 n. 68, nonché le norme sulla tassa regionale per il diritto allo studio di cui all’art. 3 (commi da 20 a 23) della legge 28 dicembre 1995 n. 549, rimangono in vigore anche per l’anno accademico 2023/2024. Tutti gli studenti, ad eccezione di coloro che ne sono esonerati ai sensi dell’art. 3 comma 22 della legge 28 dicembre n. 549, sono tenuti al pagamento della tassa regionale per il diritto allo studio. La tassa regionale per il diritto allo studio universitario, il cui importo viene stabilito di anno in anno dell’ente competente, sarà versata contestualmente alla tassa annuale di iscrizione e al contributo accademico, a “ESU Padova – Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario”, con le modalità indicate sul portale dell’Azienda Regionale, ricordando di indicare la causale “DSU Conservatorio di Musica di Rovigo”. Essa non è dovuta per chi è contemporaneamente iscritto ad una Università del Veneto.

Il pagamento della tassa regionale deve essere effettuato esclusivamente nel portale dell’Ente regionale per il diritto allo studio (ESU Padova) al seguente indirizzo

Ritardi nei pagamenti

Gli studenti non in regola con il pagamento delle tasse e contributi accademici relativi a tutti gli anni di iscrizione non potranno proseguire la carriera: non saranno ammessi agli esami di profitto, all’esame di diploma, non potranno ottenere il trasferimento ad altro corso accademico. I medesimi non potranno rinnovare l’iscrizione all’anno accademico successivo, ottenere certificati, iscriversi alle collaborazioni e produzioni, usufruire dell’esonero tasse e domanda di borsa di studio. Gli esami sostenuti senza aver regolarizzato la posizione amministrativa sono annullati d’ufficio. Per rinunciare agli studi e per ottenere eventuali certificati della carriera pregressa è necessario essere in regola con il versamento di tutte le tasse arretrate fino all’ultimo anno di iscrizione. Gli studenti decaduti potranno ottenere il rilascio dei certificati, previo versamento di tutte le eventuali tasse arretrate fino all’ultimo anno d’iscrizione. Il Conservatorio procederà all’interruzione della carriera ed al blocco di tutti i sistemi d’accesso, nei confronti degli studenti che si trovino in posizione debitoria per il mancato pagamento delle somme dovute a titolo di contribuzione studentesca. In caso di iscrizione tardiva, ossia di compilazione ed inoltro della domanda di immatricolazione o rinnovo e il pagamento dei contributi, è dovuto un diritto di mora per mancato rispetto dei termini di iscrizione.

L’ammontare della mora è calcolato sulla base del ritardo con cui si effettua il pagamento e la consegna della domanda, come di seguito indicato:

  • dal 1° al 15° giorno dalla scadenza è dovuto un importo aggiuntivo pari a € 50,00;
  • se l’iscrizione o qualsiasi pagamento non viene perfezionato entro il 30° giorno, la mora sarà pari a € 100,00.
  • per i ritardi oltre il 30° giorno, il Conservatorio valuterà l’opportunità di accettare o meno la domanda tardiva subordinatamente alla disponibilità di posti e, comunque, con il versamento di una mora pari a € 200,00.