Il corso di studio

Titolo rilasciato: Diploma Accademico di Primo Livello in Violino
Codice identificativo del corso:DCPL54
Durata del corso di studio: 3 anni
Numero dei crediti: 180 ECTS
Livello del titolo: EHEA 1° ciclo; EQF level 6

Presentazione del Corso

Al termine degli studi relativi al Diploma Accademico di primo livello in Violino, gli studenti devono aver acquisito le conoscenze delle tecniche e le competenze specifiche tali da consentire loro di realizzare concretamente la propria idea artistica. A tal fine sarà dato particolare rilievo allo studio del repertorio più rappresentativo dello strumento – incluso quello d’insieme – e delle relative prassi esecutive, anche con la finalità di sviluppare la capacità dello studente di interagire all’interno di gruppi musicali diversamente composti. Tali obiettivi dovranno essere raggiunti anche favorendo lo sviluppo della capacità percettiva dell’udito e di memorizzazione e con l’acquisizione di specifiche conoscenze relative ai modelli organizzativi, compositivi ed analitici della musica ed alla loro interazione.  Specifica cura dovrà essere dedicata all’acquisizione di adeguate tecniche di controllo posturale ed emozionale. Al termine del Triennio gli studenti devono aver acquisito una conoscenza approfondita degli aspetti stilistici, storici estetici generali e relativi al proprio specifico indirizzo. Inoltre, con riferimento alla specificità dei singoli corsi, lo studente dovrà possedere adeguate competenze riferite all’ambito dell’improvvisazione. E’ obiettivo formativo del corso anche l’acquisizione di adeguate competenze nel campo dell’informatica musicale nonché quelle relative ad una seconda lingua comunitaria.

Modalità di studio

Tempo pieno / Tempo parziale

Requisiti di ammissione

L’ammissione ai Corsi Accademici di Primo Livello è riservata agli studenti in possesso di diploma di scuola secondaria superiore. In caso di spiccate capacità ed attitudini, lo studente potrà essere ammesso anche in mancanza di diploma di scuola secondaria superiore, che dovrà in ogni caso essere conseguito prima della prova finale. L'ammissione è subordinata al superamento di un esame di selezione.

Programma dell'esame di ammissione

L’esame di ammissione si suddivide in: prima prova, seconda prova, colloquio di carattere generale e motivazionale. La prima prova tende a verificare le abilità strumentali e la maturità musicale del candidato e dal suo esito dipende il giudizio di idoneità/non idoneità alla ammissione, la seconda le conoscenze teoriche e di cultura musicale di base e dal suo esito dipende la eventuale attribuzione di debiti formativi.
Sono inoltre previste prove di verifica della lingua italiana per studenti stranieri.

Prima Prova

Presentazione di studi e brani, comunque finalizza all’accertamento di abilità tecnico- strumentali di livello adeguato, scelti dal candidato tra i seguenti repertori:

  • tre studi di almeno due differenti autori, scelti tra quelli di Rodolphe Kreutzer, Pierre Rode, Jakob Dont (op. 35), Pierre Gaviniès, Federigo Fiorillo
  • due movimenti, scelti dal candidato, tratti da una Sonata o Partita di Johann Sebastian Bach

Presentazione di almeno un brano per strumento e pianoforte, o per strumento e orchestra (riduzione per pianoforte) o per strumento solo a scelta del candidato, della durata minima di 15 min (anche singoli movimenti) tratto dal repertorio fondamentale.

Esecuzione di scale:

  • Scale e arpeggi a corde semplici (3 ottave) e scale a doppie corde (2 ottave)
    (ulteriore definizione a cura del Conservatorio)

-Lettura estemporanea di un breve brano assegnato dalla commissione.

Tale prova può essere integrata con ulteriori ambiti di verifica stabiliti in autonomia dal Conservatorio. La commissione si riserva di interrompere la prova in qualsiasi momento.

Seconda Prova

  • Il candidato dovrà dimostrare padronanza nell’utilizzo dei codici di notazione, nella conoscenza degli elementi fondamentali della teoria musicale e nell’esercizio delle fondamentali abilità relative all’ascolto e alla lettura ritmica e cantata.
    Ulteriori ambiti di accertamento delle competenze musicali di base (Pratica e lettura pianistica, Elementi di armonia e analisi, Storia della musica, ecc.) ritenute necessarie per affrontare il percorso formativo dei singoli corsi di diploma accademico di primo livello, sono definiti in autonomia dal Conservatorio.

Requisiti e regolamenti per l’ottenimento del titolo

Il corso è basato sul sistema ECTS. Per ottenere il titolo di studio lo studente deve completare tutte le attività formative come descritte nel piano di studio, che include attività obbligatorie e opzionali per un totale di 180 crediti.

Prova finale

la prova finale consiste in un elaborato scritto coerente con gli obiettivi formativi del corso di studi e nell’esecuzione di un recital.

Esami e sistema di votazione

La valutazione del profitto individuale è espressa con una votazione in trentesimi per gli esami, o in un giudizio di idoneità per le altre forme di verifica. L’esame è superato con una votazione di almeno diciotto trentesimi. In caso di votazione massima può essere attribuita, all’unanimità, la lode. Il voto della prova finale è espresso in centodecimi, con eventuale lode, e non può essere inferiore alla media ponderata, rapportata a centodieci, delle votazioni conseguite nell’intero percorso formativo in funzione dei CFA acquisiti. L’eventuale lode, la menzione d’onore o altre forme di riconoscimento accademico sono assegnate all’unanimità. Il voto minimo per il superamento della prova è 66/110.La ECTS Grading Table, pubblicata sul sito web istituzionale, mostra la percentuale di distribuzione dei voti sia degli esami di profitto sia degli esami finali, al fine di facilitare la conversione dei voti tra istituzioni che utilizzano differenti sistemi di votazione.

Accesso a ulteriori studi

I diplomati ai corsi accademici di primo livello possono accedere ai corsi di secondo livello.

Profilo occupazionale dei diplomati

Il corso offre allo studente possibilità di impiego nei seguenti ambiti: strumentista solista; strumentista in gruppi da camera; strumentista in formazioni orchestrali da camera; strumentista in formazioni orchestrali sinfoniche; strumentista in formazioni orchestrali per il teatro musicale.

Docenti

Piano di studi

Decreto di autorizzazione del corso: DM n. 295 del 15.12.2010, DDG n. 238 del 18.10.2012, DDG n. 3470 del 20.12.2016, DDG n. 1541 del 30.07.2019

Scarica il PDF